Ridurre il sudore con il botulino

ridurre-sudore-botulino

In molti lo conoscono come il principale alleato contro le rughe d’espressione e la soluzione fast per mantenere un aspetto fresco e giovane: parliamo del trattamento di botulino.

La procedura antiage per eccellenza della medicina estetica ha ormai fama decennale rappresentando il trattamento più eseguito per contrastare l’evidenza degli inestetismi dell’invecchiamento cutaneo.

Tuttavia in pochi sanno che il botulino non si limita a contrastare le rughe d’espressione. Il trattamento infatti rappresenta per molti pazienti una terapia ben più importante in grado di migliorare la propria quotidianità.

Si tratta di un numero cospicuo di uomini e donne di ogni età alle prese con una problematica a volte invalidante, ossia l’iperidrosi. Il termine indica propriamente l’anomala ed eccessiva sudorazione che può interessare diverse zone del nostro corpo. Il problema inoltre si evidenzia con più intensità in situazioni di particolare emotività e nella calda stagione compromettendo i rapporti sociali e la quotidianità in generale.

L’iperidrosi è in grado, perciò, nei casi più gravi, di compromettere la qualità della vita del soggetto che ne è affetto. Per questo motivo, in alternativa ad un intervento chirurgico invasivo, il botulino rappresenta la migliore soluzione per dire “basta” all’eccessiva sudorazione. La sostanza infatti blocca efficacemente l’attività delle ghiandole sudoripare rimediando così al problema della sudorazione profusa.

Iperidrosi e l’azione del trattamento

L’origine dell’iperidrosi? Pare possa variare. Di base si tratta di un’eccessiva innervazione delle ghiandole del sudore che collegata ad uno stress emotivo genera la produzione eccessiva del sudore. A questo elemento base, possono aggiungersi altri fattori come la menopausa e l’ipertiroidismo che aggravano il problema. Tuttavia per determinare in maniera più precisa le cause dell’iperidrosi è consigliato sottoporsi a visita medica.
Ma passiamo ora alla soluzione di questo disturbo!

Per ridurre la sudorazione eccessiva in molti ricorrono, prima di tutto, a soluzioni “fai da te” con deodoranti a lunga tenuta, applicazione di creme e sostanze naturali nelle zone interessate e prodotti farmacologici specifici. Il passo successivo diviene però, nei casi più gravi, ricorrere alla medicina estetica.

Le iniezioni di botulino costituiscono da anni un ottimo rimedio per bloccare l’attività delle ghiandole sudoripare. La sostanza infatti, infiltrata nei punti in cui si manifesta l’eccessiva produzione di sudore, consente di porre un vero e proprio freno! Come?

Bloccando la trasmissione dell’impulso nervoso alle ghiandole sudoripare e, più nello specifico la produzione del neurotrasmettitore acetilcolina, impedisce la produzione di sudore. Qualche iniezione della sostanza e “addio” al terribile sudore in eccesso!

Una seduta basta?

Il botulino agisce direttamente sulla funzionalità delle ghiandole sudoripare e i suoi effetti sono constatabili dopo poco più di 48 ore dalla seduta. A questo punto, la domanda che in molti si fanno è se sia sufficiente il singolo trattamento per rimediare al problema dell’iperidrosi.

Ebbene, la procedura di botulino, eseguita in poco più di 30 minuti prevede, in una sola seduta, l’infiltrazione della sostanza nelle aree del viso o del corpo interessate dalla sudorazione eccessiva. Una volta terminato il trattamento il paziente è libero di tornare, senza intoppi, alla propria quotidianità.

Il numero di infiltrazioni è stabilito dall’estensione delle zone da trattare. Questo per chiarire che una sola seduta è sufficiente al trattamento dell’iperidrosi ma è importante chiarire che i suoi risultati non sono definitivi.

Il risultato è temporaneo ma…

Per quanto il risultato sia solo temporaneo, il botulino rappresenta comunque una soluzione efficace per ottenere una drastica riduzione della sudorazione. Per questo motivo si consigliano sedute di mantenimento nel corso del tempo.

Gli effetti della sostanza cominciano a farsi chiari dopo circa 2 giorni dalla seduta per poi progressivamente rendersi più evidenti nelle successive settimane. Il cambiamento è infatti evidente. La produzione di sudore è destinata a ridursi drasticamente con un generale miglioramento della qualità della vita del paziente.

È importante precisare però che l’efficacia del trattamento di botulino è variabile a seconda della sede trattata. Di fatto, la procedura pone uno stop all’iperidrosi per circa 9-12 mesi se la zona interessata è quella ascellare e per circa 4-6 mesi se la sudorazione eccessiva interessa l’area palmare e plantare.

Si tratta perciò di un blocco limitato. Vale però la pena scegliere questo trattamento per poter godere di una quotidianità priva di imbarazzo e che profumi di normalità.