Opinione Velsus e offerte per fleet management

Opinione Velsus e offerte per fleet management

Parlare oggi di noleggio auto per flotte aziendali o di noleggio flotte a lungo termine significa affrontare un argomento attuale e interessante, che apre diverse opportunità alle aziende (ma ultimamente anche ai lavoratori privati non in possesso di partita iva).

Fleet Management e Fleet Manager: una ridefinizione del ruolo

Grazie a questi nuovi metodi di acquisizione auto, le aziende medio – grandi hanno inserito all’interno del loro organigramma una nuova funzione chiamata Fleet Management, la quale segue tutto quanto inerente le flotte auto aziendali, dalla fase di acquisto a quella della gestione con la società di noleggio.

La figura del Fleet Manager assume dunque notevole rilevanza e viene identificata all’interno dell’azienda con un ruolo ben definito, che però oggi è mutato.

Opinione Velsus e offerte per fleet management

Se fino a qualche tempo fa egli era incaricato di incentrare il suo operato sull’auto, oggi riveste un ruolo a campo più aperto, ossia deve essere in grado di richiamare anche competenze finanziarie in modo che possa concentrarsi su quello che viene definito Total Cost of Ownership.

Il bravo Fleet Manager deve saper padroneggiare i conteggi, compiendo una valutazione più ad ampio raggio in merito ai costi totali di possesso dell’auto, inglobando non solo i costi di acquisto ma anche quelli di gestione, di processo e quelli operativi.

La mia opinione è che la pratica di noleggio flotte a lungo termine abbia portato ad una ridefinizione del ruolo del Fleet Manager e del concetto di Fleet Management.

Il responsabile deve agire fin dalla ricerca di un partner di noleggio valido perchè risulta determinante trovare una collaborazione fattiva e proficua: appoggiandosi ad una società di noleggio che possa ritagliare un’offerta secondo le esigenze del cliente, si riesce ad avere maggior chiarezza, trasparenza e quindi a svolgere un lavoro più efficiente.

Il Fleet Manager deve quindi esser subito protagonista fin dalle prime fasi, prendere contatto con la società di noleggio, vagliare le varie proposte, prendere la decisione giusta per l’azienda cercando di ottimizzare le risorse, ma deve anche essere in grado di dare quel valore aggiunto alla sua professione, ampliando gli orizzonti e cercando di valutare il costo complessivo.

Il rapporto tra Fleet Manager e Fleet Management della società di noleggio

Avere un rapporto di collaborazione positivo con una società che offre il noleggio auto per flotte aziendali, favorisce anche un clima aziendale migliore, non solo perchè i dipendenti si sentono ”tutelati” dall’avere a disposizione l’auto aziendale, ma anche perchè si ha un confronto con un solo interlocutore, ovvero il referente della società di noleggio.

Il Fleet Manager di un’azienda deve saper chiudere nel modo più giusto i contratti di Fleet Management, i quali inglobano diverse voci di costo, arrivando a determinare per l’impresa un costo fisso, ponendosi al riparo da quelli variabili, i quali, per definizione, sono difficilmente preventivabili a priori.

All’interno di un’azienda il Fleet Manager risulta una figura chiave, soprattutto nelle grandi società, in quanto il suo lavoro favorisce anche l’operato di altre funzioni

Se un Fleet Manager riesce a chiudere con positività un contratto di noleggio auto a lungo termine, va a garantire all’azienda una disponibilità finanziaria importante, che può destinare ad altro. Infatti con i contratti a lungo termine non vi è alcun immobilizzo di capitale, non sono presenti maxi rate finali per il riscatto dei veicoli, non c’è tassa di proprietà e non si hanno sorprese in fase di valutazione dei veicoli usati.

Le imprese medio – piccole solitamente non inseriscono la funzione di Fleet Manager e per loro è ancor più importante trovare un partner adeguato che svolga per conto dell’azienda tale funzione, offrendo un servizio di consulenza e di assistenza.

Questo però oggi non basta più e ancora una volta il concetto viene ridefinito: il Fleet Management proposto da una società di noleggio a lunga durata deve operare anche dopo aver chiuso il contratto con l’azienda.

Durante il periodo di noleggio è importante che vengano costantemente monitorate le abitudini del cliente in modo tale che sia successivamente possibile modificare la proposta, integrare il contratto mediante l’inserimento di alcune opzioni magari non considerate inizialmente, ma soprattutto è importante che il report sia analizzato per formare esperienza e fare in modo che eventuali nuove proposte possano essere formulate anche ad altri clienti che presentano esigenze simili.

Così facendo l’azienda di noleggio può offrire qualcosa in più, mentre l’azienda che detiene il possesso delle auto può massimizzare i vantaggi del sistema di NLT e avere una miglior gestione delle risorse.

Serve quindi integrazione e un’interazione tra le parti ed ecco che il Fleet Manager di un’azienda, o comunque la figura di interfaccia tra cliente e società di noleggio, deve saper essere propositivo e fare da collante. Più questa funzione sarà ben organizzata e sviluppata, più il noleggio auto flotte aziendali garantirà benefici.

Il Fleet Management deve mostrare competenze finanziarie senza tralasciare l’aspetto pratico orientato al veicolo relativamente alla proposta di manutenzioni e gestione dei mezzi a noleggio e il Fleet Manager deve saper modificare il suo approccio sulla base dell’interlocutore.

Quello che è certo è che la società di noleggio deve mostrare un orientamento al cliente in quanto ciascuna pratica va gestita con le sue peculiarità, proponendo servizi personalizzati in base alle richieste.

Per approfondimenti è possibile visitare il sito www.velsus.it, società di noleggio in Roma che può offrire non solo proposte commerciali relative al noleggio lungo termine per aziende e privati, ma anche consulenza prevendita sotto ogni aspetto, curando l’intera gestione del Fleet Management.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *